Contenzioso e giurisprudenza

Niente reintegra, solo indennizzo

di A.Bot.

Il dibattito sull’obbligo di repêchage nel licenziamento per giustificato motivo oggettivo si è riacceso a seguito di alcune recenti sentenze della Cassazione e delle modifiche legislative sul cambio di mansioni. Si discute non solo dell’ampiezza e dei confini di tale obbligo (si veda l’altro articolo), ma anche della ripartizione degli oneri probatori in tema di possibilità o meno di un utilizzo alternativo del lavoratore, oltre che delle conseguenze della violazione dell’obbligo. Sul primo punto, l’onere della prova, una recente ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?