Contenzioso e giurisprudenza

Imposta dovuta sui compensi erogati dopo la chiusura della partita Iva

di Andrea Costa e Massimo Droghieri

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Con la sentenza n. 8059 del 21 aprile 2016 le Sezioni Unite della Corte di cassazione hanno stabilito che «il compenso di prestazione professionale è imponibile a fini Iva, anche se percepito successivamente alla cessazione dell'attività, nel cui ambito la prestazione è stata effettuata, ed alla relativa formalizzazione».La controversia oggetto della decisione scaturiva dall'impugnazione da parte del contribuente, già esercente la professione di architetto, di un avviso di accertamento Irpef, Irap e Iva relativo all'anno 2002, quando nel ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?