Contenzioso e giurisprudenza

Per il repechage vincoli più forti

di Aldo Bottini

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La recente sentenza della Cassazione in tema di obbligo di repechage e relativo onere probatorio (n. 5592/16 ) impone un ripensamento di tale nozione anche alla luce delle novità normative del Jobs Act. Com’è noto, l’obbligo di repechage costituisce da sempre una delle due “gambe” su cui la giurisprudenza ha costruito la nozione di giustificato motivo oggettivo, genericamente definito dalla legge, con una tipica clausola generale, in termini di «ragioni inerenti all’attività produttiva, all’organizzazione del lavoro e al regolare ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?