Contenzioso e giurisprudenza

Legittimo il rifiuto della prestazione lavorativa se manca la sicurezza

di Massimiliano Biolchini e Lorenzo Zanotti

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Laddove vengano meno le condizioni di sicurezza sul luogo di lavoro, i dipendenti possono legittimamente rifiutarsi di rendere la propria prestazione lavorativa, conservando al contempo il diritto alla retribuzione. Tale principio è stato recentemente ribadito dalla sentenza della Corte di cassazione n. 836/2016, con riferimento al caso di un'azienda nel cui reparto assemblaggio si era verificata la caduta di alcuni manufatti, con potenziale grave pericolo per l'addetto che ne fosse stato investito. In occasione dell'ennesimo incidente, gli ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?