Contratti di lavoro

Smart working: le differenze rispetto al telelavoro

di Antonio Carlo Scacco

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Il disegno di legge recante misure per la tutela del lavoro autonomo e misure volte a favorire la flessibilità della prestazione lavorativa subordinata, approvato dal Consiglio dei Ministri il 28 gennaio scorso ed attualmente all'esame delle Aule parlamentari, contiene la innovativa previsione del cd. "lavoro agile" (o smart working), ovvero una nuova modalità flessibile di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato (non una nuova tipologia contrattuale). Lo scopo dichiarato è quello di favorire l'incremento della produttività (la cui stagnazione ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?