Contenzioso e giurisprudenza

Sulle contestazioni degli atti d’accertamento decide il Comitato per i rapporti di lavoro

di Luigi Caiazza e Roberto Caiazza

Il decreto sull’attività ispettiva prevede la possibilità di ricorrere contro gli atti di accertamento dell’Ispettorato nazionale del lavoro e quelli degli enti previdenziali e assicurativi che abbiano ad oggetto la sussistenza o la qualificazione dei rapporti di lavoro. Il ricorso sarà inoltrato entro 30 giorni dalla notifica di tali atti alla sede territoriale competente dell’Ispettorato e sono decisi con provvedimento motivato dal Comitato per i rapporti di lavoro nel termine di 90 giorni, decorsi i quali il ricorso si ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?