Contenzioso e giurisprudenza

Prova scritta per le dimissioni

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

La Corte di cassazione, con sentenza n. 16269 del 31 luglio scorso, ha confermato che se il lavoratore ha dimostrato la sua estromissione dal posto di lavoro è onere del datore di lavoro fornire la prova che il recesso è intervenuto a seguito di dimissioni, con la precisazione che, stante l’interesse primario del lavoratore alla conservazione del posto di lavoro, l’indagine sulla sussistenza delle dimissioni del lavoratore deve essere rigorosa. Non è sufficiente la deduzione della parte datoriale, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?