Contenzioso e giurisprudenza

Attività ispettiva, per il 2015 previsti 132.500 controlli

di Luigi Caiazza e Mauro Pizzin

Contrasto all’occupazione in nero, fenomeno «ulteriormente acuito» dalla crisi economica, ma anche controlli più stringenti sull’inosservanza delle norme in materia lavoristico-previdenziale e aumento dei ricorsi alle conciliazioni monocratiche e alle diffide accertative per deflazionare il contenzioso e soddisfare le pretese patrimoniali del lavoratore. Sono basati su queste linee guida i criteri di vigilanza ispettiva per l’anno in corso contenuti nel documento di programmazione del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, in cui si prevede di sottoporre a verifica ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?