Contenzioso e giurisprudenza

Non si trasferisce il diritto non maturato

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

A seguito di un trasferimento di ramo d’azienda non è più esigibile il premio fedeltà previsto dalla contrattazione collettiva aziendale applicata dall’impresa cedente a favore dei lavoratori che avessero reso volontariamente le dimissioni dopo la maturazione di una programmata anzianità di servizio, se l’impresa cessionaria applica una disciplina collettiva che non prevede tale prestazione. È questa la decisione cui è pervenuta la Corte di cassazione con sentenza 6943 del 7 aprile 2015, conclusa con il rigetto della domanda ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?