Contenzioso e giurisprudenza

Distacco con paga del Paese estero

di Giampiero Falasca

I dipendenti di aziende straniere che operano in uno Stato membro dell’Unione europea in regime di distacco internazionale devono ricevere un trattamento retributivo non inferiore a quello previsto dai contratti collettivi nazionali di lavoro applicati nei Paesi ospitanti. La Corte di giustizia europea, con tale decisione (causa C-396/13 ) ricostruisce il significato della direttiva n. 96/71, che regola il distacco di lavoratori dipendenti da aziende straniere in uno Stato membro dell’Unione. Tale direttiva stabilisce che, in caso di ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?