Contenzioso e giurisprudenza

Licenziamenti disciplinari, il discrimine è la proporzionalità

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

Con sentenza 15 del 7 gennaio 2015, la Corte di cassazione ha affermato che risulta sproporzionato e, quindi, illegittimo il licenziamento intimato a un lavoratore, che usufruiva di un alloggio del datore di lavoro a condizioni estremamente vantaggiose, per non avere comunicato di essere, a sua volta, già proprietario di altri beni immobili. Il fatto materiale su cui è stata chiamata a pronunciarsi la Suprema corte si riferiva, in tal senso, ad un lavoratore che aveva sottaciuto la ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?