Contenzioso e giurisprudenza

Possibile licenziare due volte se il primo atto è nullo

di Giuseppe Bulgarini d'Elci

È legittima la rinnovazione di un licenziamento nullo per mancato superamento del periodo di comporto attraverso un nuovo atto di licenziamento fondato sui medesimi presupposti, a fronte di un nuovo periodo di malattia comunicato dal lavoratore. La sentenza 24525/2014 della Cassazione ammette che, nonostante sia intervenuto un precedente licenziamento intimato dal datore di lavoro sul presupposto, rivelatosi infondato, del superamento del periodo massimo di assenza per malattia, sia possibile rinnovare l’atto di licenziamento sulla base di una nuova comunicazione ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?