Contenzioso e giurisprudenza

La risoluzione consensuale davanti alla Dtl può cambiare la sostanza della procedura

di Aldo Bottini

La sentenza del Tribunale di Milano che attribuisce rilievo, ai fini del raggiungimento della soglia numerica che impone l'attivazione della procedura di licenziamento collettivo, alla mera intenzione di licenziare espressa nel preventivo tentativo obbligatorio di conciliazione avanti la DTL (Direzione territoriale del lavoro), a prescindere dal numero di licenziamenti irrogati, pone un problema pratico ancor prima che teorico. Viene infatti a crearsi una situazione in cui la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro non “conta” se interviene prima ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?