Contenzioso e giurisprudenza

Troppe forzature nelle interpretazioni delle Direttive Ue

di Giampiero Falasca

Il diritto comunitario viene spesso invocato, quando si tratta di applicare o interpretare il diritto del lavoro, ma purtroppo questa invocazione molte volte finisce per essere alquanto generica e imprecisa. Nascono, così, veri e propri “luoghi comuni\comunitari”: la causale del contratto a termine sarebbe imposta dal diritto comunitario, il lavoro in somministrazione dovrebbe essere regolato come quello a termine, il part time dovrebbe essere per forza rigido e subordinato al consenso del lavoratore, e così via. Questi ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?