Contenzioso e giurisprudenza

Per determinare la plusvalenza si devono considerare tutti gli elementi probatori

di Laura Ambrosi

L'agenzia delle Entrate può presumere la plusvalenza derivante da cessione di azienda sulla base del valore definito ai fini dell'imposta di registro, ma il giudice tributario deve valutare tutti gli elementi probatori in senso contrario prodotti dal contribuente. Ad affermarlo è la Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 21632 depositata ieri. L'Agenzia aveva liquidato la maggiore imposta di registro su un atto di cessione di ramo di azienda, rettificando il valore dichiarato dalle parti, sulla base di quello ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?