Contenzioso e giurisprudenza

La sentenza penale di prescrizione non ha rilevanza nel giudizio del lavoro

di Aldo Calza

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Un lavoratore si sarebbe finto invalido, attraverso falsi certificati, per farsi assumere dal datore di lavoro. Tale contegno, sulla cui fondatezza non si traggono certezze dalla sentenza della Cassazione, generava un procedimento penale e il licenziamento per giusta causa. Il lavoratore impugnava il licenziamento in sede giudiziaria e risultava soccombente dinnanzi alla Corte d’appello di Lecce che, preso atto della conclusione del giudizio penale per prescrizione del reato, considerava provati gli addebiti mossi al lavoratore ex articolo 654 ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?