Contenzioso e giurisprudenza

Vies, con la cancellazione resta la non imponibilità

di Renato Portale

La cancellazione retroattiva dell'acquirente dal Vies non può far considerare il fornitore comunitario debitore dell'Iva nel suo paese. È quanto emerge della sentenza emanata ieri dalla Corte di giustizia Ue (causa C-492/13), a favore di una società bulgara che nell'anno 2011 si era visto negare la non imponibilità per una cessione comunitaria. Con riferimento alle cessioni intracomunitarie non imponibili (o «esenti» secondo la dizione comunitaria) i giudici hanno affermato che se il cedente ha fornito le prove ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?