Contenzioso e giurisprudenza

È dirigente solo chi ha autonomia

di Stefania Radoccia e Matteo Tamborini

Secondo la Corte di cassazione, nel procedimento logico-giuridico diretto alla determinazione dell'inquadramento di un lavoratore subordinato il giudice deve: accertare in concreto le attività lavorative svolte; individuare le qualifiche e i gradi previsti dal contratto collettivo di categoria; raffrontare il risultato della prima indagine e i testi della normativa contrattuale individuati nella seconda. In tal senso si è espressa la Suprema corte con la sentenza 20949 , depositata il 3 ottobre scorso, rigettando il ricorso presentato da un ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?