Contenzioso e giurisprudenza

Subappalto straniero senza il vincolo del salario minimo

di Marina Castellaneta

Non c'è rischio di dumping sociale che tenga di fronte al pericolo di compromettere la libera prestazione dei servizi. In una sentenza depositata ieri (causa C-549/13), la Corte di giustizia Ue ha stabilito che il diritto alla libera prestazione dei servizi sbarra la strada a una normativa interna in materia di appalti che imponga l'applicazione di un salario minimo ai dipendenti di un subappaltatore stabilito in un altro Paese Ue rispetto all'amministrazione aggiudicatrice. Al centro della ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?