Agevolazioni e incentivi

Un assetto stabile per la detassazione dopo otto anni di sperimentazione

di Alessandro Rota Porta

L e novità previste a favore dei salari incentivanti possono essere sintetizzate in tre aspetti: l’elevazione della misura del reddito da lavoro dipendente richiesta per aver diritto alla detassazione e l'ampliamento della quota detassabile (da 2 a 3mila euro oppure da 2.500 a 4.000 quando sono presenti sistemi di coinvolgimento paritetico dei lavoratori nell’organizzazione aziendale); ma anche l’introduzione di maggiori vantaggi fiscali, rispetto all’attuale disciplina, qualora la piattaforma dei salari di produttività preveda la possibilità di sostituire ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?