Agevolazioni e incentivi

Così l’esonero contributivo si «somma» con gli altri sconti

di Antonio Carlo Scacco

LA DOMANDA La circolare Inps n. 17 del 29 gennaio 2015 introduce la compatibilità dell’esonero contributivo di cui al co. 118 della legge 190/2014 (e quindi del nuovo esonero contributivo di cui al D.lgs. n. 280/2015 commi dal 178 a 181) con: a) il contributo Giovani genitori; b) con l’incentivo all’assunzione di beneficiari del trattamento Aspi (attualmente Naspi) di cui all’art. 2, co. 10-bis, della Legge n. 92/2012, ora pari al 20% dell’indennità; c) con l’incentivo di cui all’art. 8, co. 4, della legge n. 223/1991, pari al 50% dell’indennità mensile di mobilità che sarebbe spettata al lavoratore. Si chiede se l’esonero contributivo sia compatibile cumulativamente nei tre casi, senza limitazioni.

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?