Agevolazioni e incentivi

Al padre due giorni di congedo d’obbligo per la nascita del figlio

di Maria Rosa Gheido

Entro cinque mesi dalla nascita del figlio il lavoratore è obbligato a fruire di due giorni di congedo, anche non continuativi, che vanno ad aggiungersi al periodo d’astensione obbligatoria della madre. Altri due giorni potranno essere chiesti dal lavoratore, ma essendo facoltativi, sono defalcati da quelli spettanti alla lavoratrice madre. Aumenta, quindi, da uno a due giorni l’obbligo di astensione dal lavoro del lavoratore in occasione della nascita del figlio o dell’entrata in famiglia in caso di adozione, introdotto ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?