Agevolazioni e incentivi

Domanda Aspi prodotta erroneamente dal lavoratore licenziato a seguito di procedura di mobilità

di Arturo Rossi

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Nel caso di domanda di Aspi prodotta erroneamente dal lavoratore, licenziato a seguito della procedura di mobilità di cui all'articolo 4 della legge 223/91, la stessa può essere ritenuta utile ai fini della concessione dell'indennità di mobilità ordinaria di cui all'articolo 7 della legge 223/91, se l'esplicita richiesta di conversione in domanda di indennità di mobilità ordinaria viene fatta entro i termini decadenziali previsti per la presentazione della domanda di mobilità ordinaria.Lo precisa l'Inps, con messaggio 5 marzo 2015, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?